_______ Eventi-Attività _______

 

_____ L'Eco dalle Terre _____

________ Calendario ________

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 

________ Link Utili ________

38 SOSPESO DALLA SUA META'

38 SOSPESO DALLA SUA META'

SOSPESO, si avete letto bene, il 38 è stato SOSPESO a partire dal 1° dicembre 2013, grazie all'entrata in vigore dell'art.19 della L.R. n. 32/2013

Finalmente un primo parziale successo!

E' vero ci sono voluti mesi, anzi quasi un anno di attività promosse e portate avanti da numerosi gruppi/associazioni/comitati del territorio, giornalisti, editorialisti e associazioni di categoria, ma la grande informazione e il grande lavoro hanno permesso di coinvolgere e sensibilizzare molti amministratori regionali e locali attenti, fatta eccezione per taluni che, schierandosi dall'altra parte per convenienza, si sono resi protagonisti di vere battaglie inutili, arrampicandosi sugli specchi pur di trovare il sistema o la strategia macchiavellica atta a  fermare ed azzerare a tutti i costi la mozione al 38, anzichè con responsabilità e senso civico, leggere e prestare maggiore attenzione al contenuto della misura stessa e alla sua pericolosità, sia in termini di danno al territorio che di autorità, intesa nell'esauturazione dei poteri conferiti in delega.
Un'illogica lotta, pure insensata, portata avanti da quella vecchia politica dispotica, che abituata da secoli a ragionare con lo scranno, nei termini "a favor della Regione" legge, non certo il neo-centralismo pericoloso, ma una probabile promozione sul campo.
Oggi però, con questa vittoria, seppur parziale, si decreta il fallimento di questa politica egocentrica che, per l'ennesia volta nel suo tenersi a debita distanza dal territorio e dai cittadini, si è auto-condannata a perde consenso.

Si chiama articolo 19 della LEGGE REGIONALE VENETO  n. 32 del 29 novembre 2013 (leggi qui il contenuto) "Nuove disposizioni per il sostegno e la riqualificazione del settore edilizio e modifica di leggi regionali in materia urbanistica ed edilizia", la disposizione che sospende il 38, quindi grazie proprio alla sua metà matematica, abbiamo raggiunto il nostro primo parziale successo, esultiamo ma restiamo vigili perchè la vittoria la si avrà alla cancellazione definitiva solo in fase di approvazione del PTRC e comunque in base all'art.29 della Legge regionale 23 aprile 2004, n. 11 entro i prossimi 5 anni occorre impedirne il ripristino.

 

Leggi tutto: 38 SOSPESO DALLA SUA META'

Facciamo un 48 se non si ferma il 38

Facciamo un 48 se non si ferma il 38

Non temete non faremo la rivoluzione del 21° secolo, ma di sicuro opereremo con una presa di posizione più forte ed incisiva sull'argomento: Cerchi Strategici da 2 km di raggio.

Ci faremo sentire, soprattutto con le Amministrazioni accerchiate, costrette a mettere mano a PAT/PATI e PI, che hanno ora il dovere politico di pronunciarsi in merito al 38 in sede di Consiglio Comunale, per farlo sarà sufficiente accogliere la mozione, che da mesi abbiamo redatto ed inoltrato a ben oltre 300 comuni del Veneto (ad oggi risulta che solo Martellago l'abbia portata messa ai voti).
Alle Amministrazioni che si mostreranno sensibili alla difesa del territorio chiederemo, non solo di pronunciarsi politicamente, ma di andare oltre e di rendersi protagonisti, anche in solido con altre realtà sensibili, di  un'azione che porti ad eliminare definitivamente il 38 e allo stesso tempo che attui un'azione correttiva a questo PTRC (a)variato.

Leggi tutto: Facciamo un 48 se non si ferma il 38

L'appello alla Politica: Amministratore, lei si è dimenticato di NOI!


L'appello alla Politica: Amministratore, lei si è dimenticato di NOI!

Un appello alla politica parte anche dalla Vallata del Brenta ove i cittadini invitano gli Amministratori dei comuni di: Bassano del Grappa,  Campolongo sul Brenta, Cismon del Grappa, Pove del Grappa, San Nazario, Solagna e Valstagna
a dare una risposta motivata sui temi quali: il 38 e la Nuova Valsugana, chiedendo loro di assumersi la responsabilità politica, stanchi del continuo silenzio su tematiche che trasformeranno per sempre il territorio. NON DEVE CALARE IL SILENZIO!
I cittadini vogliono una risposta chiara e richiamano gli amministratori a rimettersi in contatto con il territorio.

...[]
Siamo rammaricati, delusi, stanchi e potremmo continuare Amministratore, perché ci sentiamo presi in giro dalla Politica, in particolar  modo dalla Politica di casa nostra; abbiamo creduto nella sua parola, anche quando ci diceva: "Me ne occuperò in prima persona!", ora è lecito chiederle: " Amministratore l'ha fatto?"
            Visto il silenzio imbarazzante della politica, ci troviamo nuovamente noi cittadini a farci avanti e tentare di avere il suo ascolto alle nostre richieste, perché noi cittadini siamo fiduciosi e crediamo ancora nelle istituzioni e, civilmente, se serve scriverle una lettera come questa, dai toni duri per spronarla, siamo pronti a farlo e rifarlo sino allo sfinimento, perché il nostro quotidiano peggiora di giorno in giorno, quindi abbiamo bisogno di rompere il silenzio e abbiamo bisogno che lei Amministratore,  inizi ad occuparsi di noi concretamente![]...

 

Leggi tutto: L'appello alla Politica: Amministratore, lei si è dimenticato di NOI!

38% E POI...HAI SALDATO TERRA VENETA

38% E POI...HAI SALDATO TERRA VENETA

Ora possiamo dire che NOI AVEVAMO RAGIONE e VOI TORTO!!!

MANCA IL 38% e poi...HAI SALDATO TERRA VENETA sei nelle mani di pochi senza alcun controllo e tutto questo nel silenzio delle Amministrazioni Locali, trincerati nella retorica frase "SONO TEMI DI COMPETENZA SOVRACOMUNALE" e così facendo l'ultimo baluardo per conservare l'autonomia locale è saltato, esautorati con una sottile strategia o conniventi alla strategia?

Con deliberazione n. 1721 del 3 ottobre 2013 [BUR n. 90 del 25 ottobre 2013] la Giunta regionale del Veneto ha preso atto della Valutazione Tecnica Regionale n. 44 espressa in data 18 settembre 2013 avente per oggetto: “Note esplicative al parere espresso in data 20 marzo 2013, n. 10 – Piano Territoriale Regionale di Coordinamento (PTRC 2009) – variante parziale con attribuzione della valenza paesaggistica - L.R. 23 aprile 2004, n. 11 – art. 25

Leggi tutto: 38% E POI...HAI SALDATO TERRA VENETA

38 VS 38...CHI LA SPUNTA SUL PI?

38 VS 38...CHI LA SPUNTA SUL PI?

Ci faremo sentire, soprattutto con le Amministrazioni accerchiate, costrette a mettere mano a PAT/PATI e PI, che hanno ora il dovere politico di pronunciarsi in merito al 38 in sede di Consiglio Comunale, per farlo sarà sufficiente accogliere la mozione, che da mesi abbiamo redatto ed inoltrato a ben oltre 300 comuni del Veneto.

Alle Amministrazioni che si mostreranno sensibili alla difesa del territorio chiederemo, non solo di pronunciarsi politicamente, ma di andare oltre e di rendersi protagonisti, anche in solido con altre realtà sensibili, di  un'azione che porti ad eliminare definitivamente il 38 e allo stesso tempo che attui un'azione correttiva a questo PTRC (a)variato.

Così avevamo esordito qualche giorno fà (vedi articolo) ed eccoci a farlo a distanza di pochi giorni, è con rammarico ci tocca farlo qui a Romano d'Ezzelino...

Leggi tutto: 38 VS 38...CHI LA SPUNTA SUL PI?