_______ Eventi-Attività _______

 

_____ L'Eco dalle Terre _____

________ Calendario ________

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 

________ Link Utili ________

Ferma la Devastazione, Firma la Petizione!

Art. 38 P.T.R.C. - aree strategiche a Romano d'Ezzelino

Avvisiamo che nel fine settimana nei Comuni di Rosà, Cassola, Rossano Veneto, Bassano del Grappa e Romano d’Ezzelino, L’ECO DALLE TERRE (il neonato “contenitore” di associazioni/gruppi/comitati per la tutela e lo sviluppo del Territorio) allestirà dei gazebo presso i quali si potrà sottoscrivere la Petizione Popolare per l’abrogazione dell’art. 38 P.T.R.C. Veneto

("Le aree afferenti ai caselli autostradali, agli accessi alla rete primaria ed al SFMR per un raggio di 2 Km dalla barriera stradale sono da ritenersi aree strategiche di rilevante interesse pubblico ai fini della mobilità regionale. Dette aree sono da pianificare sulla base di appositi progetti strategici regionali").

In poche righe tale disposizione autorizza che, a ridosso di caselli autostradali, accessi alla rete primaria (svincoli) e stazioni ferroviarie/metropolitane, possano essere individuate delle aree corrispondenti a migliaia di mq del terreno veneto, dove la Regione potrà liberalizzare la cementificazione strategica, sottraendo così alla Provincia e ai Comuni, non solo il titolo di autonomie locali, ma anche e soprattutto la Terra che verrà defraudata e “consegnata” ai privati.

I gazebo saranno allestiti:

  • a Rosà, Cassola e Rossano Veneto, nei sagrati delle Chiese, nella mattinata di domenica;
  • a Bassano del Grappa, in Via Roma, nella giornata di sabato;
  • a Romano d’Ezzelino, nelle principali piazze e nel parcheggio dell’Ipermercato Battocchio, nella giornata di sabato e nella mattinata di domenica.

Invitiamo, pertanto, tutti i cittadini a recarsi presso i gazebo allestiti nei diversi Comuni per informarsi e per sottoscrivere la Petizione Popolare redatta da L’ECO DALLE TERRE.

Ricordiamo che è possibile sottoscrivere la Petizione anche on line: http://www.petizionepubblica.it/PeticaoListaSignatarios.aspx?pi=P2012N34038.

La sottoscrizione è un atto di responsabilità civica dovuto e rappresenta la “sensibilità” di ognuno nei confronti della propria Terra e nei confronti del patrimonio storico/artistico/ambientale che essa rappresenta.

 

Ferma la Devastazione, Firma la Petizione!