_______ Eventi-Attività _______

 

_____ L'Eco dalle Terre _____

________ Calendario ________

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
 

________ Link Utili ________

L'acqua pubblica nel nostro territorio dopo i referendum

Acqua Bene Comune

Il referendum del 2011, che ha visto in tutta Italia e anche nel Bassanese una larghissima partecipazione, ha dimostrato che per  27 milioni di  cittadini l'acqua è  un  bene comuneil servizio idrico integrato, servizio pubblico locale di interesse generale, deve essere gestito senza scopo di lucro.

Ciò nonostante già dall'estate di quello stesso anno sono stati messi in campo diversi e ripetuti tentativi di vanificare l'esito referendario, tentativi che è stato ed è ancora necessario contrastare con campagne di opposizione e iniziative legali.

 

 

L'apertura anche parziale a capitali privati e a modelli gestionali di tipo commerciale  nella conduzione di acquedotto e depurazione,   introduce inevitabili logiche di profitto, rende impossibile un effettivo controllo da parte delle amministrazioni locali e dei cittadini e rischia  di portare ad un aumento  delle tariffe senza assicurare  un miglioramento del servizio.

 

A fronte di ciò, per garantire  il carattere pubblico  della gestione dell'acqua, in varie città italiane tra le quali di recente anche Vicenza, le Amministrazioni comunali hanno avviato percorsi di modifica dello statuto comunale e l'adozione di specifici provvedimenti amministrativi. 

Per parlarne anche nel bassanese il Comitato Provinciale Acqua Bene Comune ha organizzato per il giorno

 

02 maggio 2013 alle ore 21.00

in saletta Tolio a Bassano del Grappa

un incontro fra le varie parti interessate, nel corso del quale discutere con la  cittadinanza la nostra   attuale situazione ed illustrare le proposte da avanzare alle Amministrazioni del  territorio.

L'incontro sarà introdotto e coordinato da Filippo Canova  referente provinciale del Comitato

Interverranno:

  • Marco Antonio Dalla Pozza Assessore al Comune di Vicenza,
  • Giuseppina  Cristofani Direttore dell'ATO Brenta,
  • Stefano Svegliado Presidente di ETRA,
  • Marco Fascina del Forum dei movimenti per l'acqua, oltre a consiglieri comunali del territorio e a  rappresentanti del mondo associativo e del Comitato  Acquabenecomune locale (parte bassanese e parte padovana del bacino di ETRA).